Human’s Lab Padova_HLP

Human’s Lab Padova

Padova (PD), Veneto, Italia

cliente: Comune di Padova

superficie: 35000mq

2017

descrizione:

Masterplan

L’intera area si sviluppa attorno ad un grande viale centrale, il cui disegno compare già nella carte storiche patavine. Gli edifici che compongono il lotto si relazionano direttamente con questo percorso rettilineo, affacciandosi su di esso.

Il nuovo programma funzionale prevede la visita dell’intera area seguendo un circuito che lega le diverse funzioni e destinazioni d’uso degli edifici con il tema delle scienze e dell’uomo. Da qui nasce l’idea di un parco a stanze, da scoprire durante un percorso di visita che attraversa tutta l’area. Le “stanze” sono caratterizzate da pavimentazioni differenti rispetto ai percorsi del parco e a ciascuna di esse è assegnata una specifica funzione primaria, declinabile però in altri differenti utilizzi a seconda della necessità.

Abbiamo quindi aree sosta attrezzate con panchine, terrazze belvedere, zone dedicate alla didattica, orti urbani e un grande prato all’inglese dove potersi sdraiare ad ammirare le stelle durante le notti di San Lorenzo.

Percorsi

I percorsi principali sono pensati in stabilizzato battuto, adatti quindi anche alla deambulazione di visitatori con handicap motori. E’ inoltre possibile far circolare all’interno di tutta l’area mezzi di soccorso o di lavoro per la manutenzione delle aree verdi. I percorsi seguono il programma funzionale previsto dalla fondazione e collegano le nuove aree dedicate alla sosta, alla didattica e ai diversi servizi inseriti nel parco.

Vegetazione

La vegetazione esistente, ove possibile, viene mantenuta: lungo il viale principale i grandi esemplari accompagnano i visitatori fino al punto focale (il cancello del giardino segreto, da cui ammirare il fiume Piovego), mentre per le aree ripariali e per la vegetazione spontanea cresciuta lungo le mura è prevista uno sfoltimento di pulizia. Arbusti, grandi macchie alberate, fioriture ed essenze profumate vanno inoltre ad integrare nel progetto la vegetazione esistente.

 

Casa Human’s Lab

La Casa Human’s Lab sarà un luogo dove gli apprendisti che ne avranno la necessità potranno essere ospitati per la durata del loro aprrendistato. In questo luogo attrezzato come una piccola residenza saranno presenti 5 camere doppie munite di servizi, una cucina e una grande sala da pranzo.

Laboratorio Alimentare

Nel campo alimentare è necessaria una preparazione teorica e pratica specifica, un ottima conoscenza della materia, nonchè dei sistemi di vendita dei prodotti. I settori principali sono: la produzione e vendita alimentare, la pasticceria e la gastronomia.

Gli spazi di lavoro necessari per l’apprendimento di questi mestieri sono di diverso tipo, ma principalmente in un laboratorio alimentare è d’obbligo la presenza di banchi da lavoro, cucine, lavabi, forni e tutti quegli strumenti specifici agli utilizzi nelle varie preparazioni, nonchè dei sistemi informatici per la gestione della vendità al consumatore.

Sarà presente anche un luogo dove poter far provare le proprie creazioni e uno in cui poter vendere direttamente.

Laboratorio Tecnologico

Nel campo tecnologico è necessaria una preparazione teorica specifica, un ottima conoscenza dei programmi e delle macchine.

Gli spazi di lavoro necessari per l’apprendimento di questi mestieri sono di diverso tipo, ma principalmente in un laboratorio tecnologico è d’obbligo la presenza di computer, stampanti e tutti quei sistemi che consentono l’apprendimento delle conoscenze necessarie per entrare nel mondo del terziario avanzato.

La “Casa” si sviluppera su una superficie di 260mq con stanze da 16 e 20mq.

Il laboratorio alimentare sarà composto da più ambienti teorici e pratici nonchè di vendita con una superficie complessiva di 480mq.

Nel laboratorio tecnologico saranno presenti aule per lezioni teoriche e pratiche che avranno una superficie totale di 260mq.

 

Galleria Human’s Lab

Nel campo delle lavorazioni meccaniche si necessita di una preparazione tecnica specifica, un ottima conoscenza dei materiali e questo avviene tramite il trasferimento di conoscenze da un maestro a un apprendista. I settori principali si identificano nella lavorazione di metalli e plastiche tramite svariate tecniche. I giovani verranno preparati sia all’utilizzo degli strumenti tradizionali, sia a quello degli strumenti più tecnologici e complessi, dando basi solide per entrare nel settore meccanico moderno.

Una galleria polifunzionale di 14 box “trasparenti” da 25mq realiz¬zati in solide, ma leggere, strutture in policarbonato e alluminio, dove si potranno svolgere le più svariate attività, e una galleria centrale formata da pareti mobili per esposizioni temporanee, artistiche e non e fiere.

Un grande spazio di 1200mq dedicato a mostre, esposizioni.

All’interno di questo spazio sono disposti 14 box da 25mq.

In questi box polifunzionali sarà possibile svolgere le più svariate attività espositive e non.

 

Spazi di Co-Working e Uffici Amministrativi

Il coworking è uno stile lavorativo che coinvolge la condivisione di un ambiente di lavoro, spesso un ufficio, mantenendo un’attività indipendente. A differenza del tipico ambiente d’ufficio, coloro che fanno coworking non sono in genere impiegati nella stessa organizzazione. Attrae tipicamente liberi professionisti o persone che viaggiano frequentemente e finiscono per lavorare in relativo isolamento. L’attività del coworking è il raduno sociale di un gruppo di persone che lavorano in modo indipendente, ma sono interessati alla sinergia che può avvenire lavorando a contatto con persone di talento.

Gli spazi di lavoro necessari per lo svolgimento del co-working sono composti da postazioni di lavoro libere in cui il professionista può lavorare con i propri mezzi informatici, fornendogli la connessione internet, la possibilità di effettuare stampe e fotocopie, aree comuni per fare una pausa e per condividere le idee con gli altri professionisti creando sinergie nuove.

Specificatamente all’interno dell’Human’s Lab gli apprendisti delle arti e dei mestieri avranno la possibilità di venire a contatto con professionisti e viceversa.

Su una superficie di 950mq sono presenti 330mq di spazi comuni, una sala lezioni/conferenze da 50mq e 16 stanze da 10mq ognuna.

Hai piani superiori del corpo centrale saranno realizzati gli uffici amministrativi dell’Human’s Lab.

 

Bar/Ristorante

All’interno del parco sarà presente un bar/ristorante che consentirà agli apprendisti e ai professionisti nonchè ai docenti di poterne usufruire per la colazione, il pranzo e la cena.

Il bar/ristorante sarà dotato di un’ambia cucina e di una sala/ veranda con 40 coperti.

La sala sarà di 200mq e avrà un bancone da bar e numerosi posti a sedere.

Il vano cucina sarà di 25mq e includerà una dispensa e una zona lavaggio.

 

Auditorium

Un grande spazio sarò dedicato, unendo due degli edifici esistenti, a una grande sala conferenze da 300 comodi posti a sedere.

Dotata delle migliori tecnologie audio/video di ultima generazione, sia per le presentazioni, sia per le proiezioni e o spettacoli.

La sala conferenze avrà un grande foyer passante da cui si potrà accedere alla sala e a delle sale secondarie dove potranno essere organizzati rinfreschi o presentazioni parallele a quelle che ci saranno nella sala principale.

Disposti su 720mq troveranno spazio una sala conferenze da 300 posti a sedere con palco da 45mq attrezzato anche per proiezioni.

Sarà presente un grande foyer passante e vetrato di 180mq e due sale attigue polifunzionali da 110mq complessivi.

 

Laboratorio della Manifattura

Nel campo manifatturiero si sviluppano molte attività che necessitano di una preparazione tecnica specifica, la conoscenza dei materiali e il trasferimento di conoscenze da un maestro a un apprendista.

I settori principali si identificano nella lavorazione di tre materiali: il legno, il vetro e i metalli preziosi e non.

I giovani verranno preparati sia all’utilizzo degli strumenti tradizionali, sia a quello degli strumenti più tecnologici e complessi, dando basi solide per entrare nel settore manifatturiero moderno.

Gli spazi di lavoro necessari per l’apprendimento di questi mestieri sono svariati, ma principalmente in un laboratorio manifatturiero è d’obbligo la presenza di un banchi da lavoro in legno, muniti delle apposite morse e diversi attrezzi manuali (martelli, seghe, tenaglie, pialletti, sponderuole, serie di scalpelli e di cacciaviti ecc…).

Nel laboratorio moderno, sono presenti anche la troncatrice, la sega a nastro, la sega circolare, la pialla (a filo e a spessore), la toupie (fresatrice), nonché piccoli attrezzi per la levigatura, la rifinitura e l’assemblaggio (orbitali, trapani, avvitato

 

Laboratorio del Tessile e della Concia

Nel campo tessile e conciario si necessita di una preparazione tecnica specifica, un ottima conoscenza dei materiali e questo avviene tramite il trasferimento di conoscenze da un maestro a un apprendista. I settori principali si identificano in: abbigliamento, accessori e calzature.

I giovani verranno preparati sia all’utilizzo degli strumenti tradizionali, sia a quello degli strumenti più tecnologici e complessi, oltre che alla parte di marketing del prodotto, dando basi solide per entrare nel settore tessile e della concia moderno.

Gli spazi di lavoro necessari per l’apprendimento di questi mestieri sono svariati, ma principalmente in un laboratorio tessile e conciario è d’obbligo la presenza di banchi da lavoro, muniti delle apposite morse e diversi attrezzi manuali, meccanici e computerizzati specifici agli utilizzi con i vari materiali, che possono essere tessuti e pelli e dei sistemi di disegno e progettazione dei modelli di produzione.

In questo edificio saranno presenti spazi dedicati alla teoria e alla pratica necessari all’apprendimento disposti su 295mq e su due livelli.

Gli spazi saranno divisi per settore e saranno equipaggiati con tutti gli strumenti necessari, dal più classico al più tecnologico.

 

Laboratorio Edile

Nel campo edile si necessita di una preparazione tecnica specifica, un ottima conoscenza dei materiali, delle norme e questo avviene tramite il trasferimento di conoscenze da un tecnico a un apprendista.

I giovani verranno preparati sia all’utilizzo degli strumenti tradizionali, sia a quello degli strumenti più tecnologici e complessi, dando basi solide per entrare nel settore edile moderno.

Gli spazi di lavoro necessari per l’apprendimento di questi mestieri sono svariati, ma principalmente in un laboratorio edile è d’obbligo la presenza di banchi da lavoro, con diversi attrezzi manuali, meccanici e computerizzati specifici agli utilizzi con i vari materiali e dei sistemi di disegno e progettazione computerizzata.

In questo edificio saranno presenti spazi dedicati alla teoria e alla pratica necessari all’apprendimento disposti su 282mq.

Gli spazi saranno divisi saranno equipaggiati con tutti gli strumenti necessari, dal più classico al più tecnologico.

 

Laboratorio Alimentare _ Ortocoltura/Agricoltura

Nel campo alimentare e nel settore dell’ortocultura/agricoltura si necessita di una preparazione teorica e pratica specifica, un ottima conoscenza della terra e questo avviene tramite il trasferimento di conoscenze da un tecnico a un apprendista. I giovani verranno preparati sia all’utilizzo degli strumenti tradizionali, sia a quello degli strumenti più tecnologici e complessi, dando basi solide per entrare nel settore agricolo e ortofrutticolo moderno.

Gli spazi di lavoro necessari per l’apprendimento di questi mestieri sono principalmente all’aria aperta ma non solo, è d’obbligo la presenza di terreno da coltivare, con diversi attrezzi manuali, meccanici e computerizzati specifici agli utilizzi con le varie colture.

L’edificio in cui verrà fatta la didattica e ci si preparerà all’utilizzo dei macchinari più tecnologici e complessi.

In un altro edificio sarà presente il magazzino attrezzi e i servizi igienici necessari per chi svolge un lavoro all’aperto.

 

Porto Fluviale e Piazza della Golena

Sono molti i fattori positivi del trasporto fluviale, come bassi costi per il trasporto, buona sicurezza per le merci, minor inquinamento ambientale, riduzione del traffico stradale e maggior sicurezza anche per i trasporti pericolosi. Dotare Padova di un rinnovato porto fluviale consentirebbe di sviluppare o meglio riscoprire una via commerciale e turistica tra Padova e Venezia in favore di una mobilità ecologica.

Sarà inserita anche una passerella pedonale sopra l’oleodotto. Lo spazio porto di 280mq e la piazza di 700mq a servizio della città e gestiti dalla Lega Navale, saranno il fulcro della nuova Golena. Il porto e la piazza saranno costruiti in cemento e rivestiti in granito e saranno immersi nel verde come tutto il parco.

 

Spazio Polivalente

Lo spazio polivalente di 450mq disposto su due piani consentirà lo svolgersi di molteplici attività. Presentazioni, esposizioni, workshop, meeting, ecc. ecc.