MANIFESTO IN.FORMALE

“Cammino per la mia città e mi accorgo che, nel guardare ciò che mi circonda, i palazzi, le strade e le piazze nasce in me un sentimento. Uno stato emotivo che non è semplice da decifrare, questo, mi parla da dentro timidamente e quasi mi sussurra di fare qualche cosa per migliorare questi spazi, per darvi quella bellezza che non é altro che il piacere di viverli. “

Si fa fatica a percepire la nostra modernità e la nostra contemporaneità dove tutto è rapido e fugace. Ci troviamo a non assaporare più ciò che ci circonda, non assaporiamo più nemmeno noi stessi.

L’architettura non é tale solo in senso di costruzione, bisogna svincolarsi da questa idea. L’architettura é il modo che noi abbiamo di percepire il mondo. Una casa smarrita in un bosco o un parco nascosto in una fitta rete di cemento. Due esempi, non a caso, di qualcosa che ci stupisce e ci emoziona. Due esempi dell’ordinario nello straordinario e viceversa.

Lo stupore non deriva dal caos di forme scomposte, non é lo stupore infantile di vedere una forma mai vista, ma é lo stupore maturo di saper riconoscere il bello in quello che funziona.

Bisogna riportare questo stupore all’uomo.

Bisognare riportare l’architettura li dove é nata, dall’uomo.

L’architettura deve funzionare e per funzionare deve essere governata da regole logiche e matematiche, presentarsi con autorevolezza e generare rispetto in chi la osserva e la vive, deve essere in questo formale.

Poi l’architettura si deve aprire, deve generare emozioni, deve avvicinarsi a chi la vive, non deve essere involucro vuoto, deve essere involucro dinamico che si avvicina alle necessità dell’uomo e allo stesso tempo deve evolversi per mutare e migliorare con esse. In questo, l’architettura deve essere amichevole, deve essere informale.

Noi abbiamo bisogno di un architettura chiara, di un architettura logica, di un architettura di contrapposizioni, di un architettura che funzioni…un’architettura in.formale.

…continua al MANIFESTO

Related Entries

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.